giovedì 14 dicembre 2017


Ciao a tutti!
si avvicina sempre di più il Natale e con lui la frenesia degli ultimi regali, quindi si corre in fretta ai mercatini alla ricerca disperata di qualcosa di adatto per i nostri cari. Per rilassarsi un po' dallo stress ho pensato di proporvi il mio primo racconto di genere giallo. Si intitola "Krampus", è ambientato a Bolzano in questo periodo dell'anno ed è nato da una sfida con la mia amica Vanessa. Spero che sia una buona lettura, comunque fatemi sapere cosa ne pensate. Un saluto :)


1

La Jeep sobbalzò sulla strada sterrata. Anna la fermò accanto a due volanti della polizia con i lampeggianti accesi. Sganciò la cintura di sicurezza e uscì dall’abitacolo. Una ventata gelida la investì costringendola a nascondere le mani nelle tasche del suo Napapijri. Come odiava l’inverno, soprattutto adesso che l’avevano trasferita a Bolzano. Anna sbuffò e con gli anfibi, che sprofondavano nel fango, superò il nastro bianco e rosso entrando nella scena del crimine.
Mastodontici mezzi per lo scavo circondavano una fossa di un diametro di trecento metri. Un collega si allontanò da una betoniera e si avvicinò ad Anna.
«Mainardi, buon giorno»
«Se ti sembra un bel giorno…- commentò scuotendo la testa e sbirciando il buco profondo più o meno tre metri e mezzo gli chiese – Allora, Biagi, che cosa abbiamo?»
L’uomo l’affiancò e guardando la stessa direzione della donna le spiegò:
«La devo avvisare che lo spettacolo è davvero…raccapricciante!»
Anna si voltò verso di lui e con gli occhi puntati in quelli verdi del collega lo redarguì:
«Biagi! Non sono una donnetta qualunque! Sono dieci anni che sono una poliziotta e ho visto più cadaveri di te, pivellino»
L’agente abbassò per un frangente lo sguardo sui suoi mocassini infangati e riportandolo sull’ispettrice asserì mettendosi sull’attenti:
«Abbiamo cinque cadaveri. Quattro sono scheletri, mentre uno è ancora integro e il medico legale…»

venerdì 8 dicembre 2017

Buona festa dell'Immacolata concezione a tutti!
come ogni anno ci siamo messi tutti e cinque a decorare la casa per le imminenti feste natalizie, anche se dopo quattordici anni è stata dura non vedere il musone del nostro cagnolone Ringo finire dentro gli scatoloni o il suo codone che buttava giù qualche pallina dall'albero o qualche statuina dal presepe. Piano piano siamo comunque riusciti a rendere più natalizia la nostra casa. Per il presepe quest'anno mio padre si è dovuto ingegnare molto di più perché l'appartamento, in cui ci siamo trasferiti, è molto piccolo. Ora vi saluto rinnovando a tutti voi i miei auguri per l'Immacolata concezione e vi lascio con una foto del presepe della mia famiglia.



venerdì 1 dicembre 2017



Oggi vi parlerò del libro "Aspettando domani" di Guillaume Musso. Mi ci sono imbattuta fra gli scaffali della biblioteca e l'ho preso.
Vi scrivo una breve trama: Matthew Shapiro è un insegnante di filosofia all'università di Harvard e sta vivendo un periodo di forte depressione dopo la morte della moglie. Il motore, che lo fa andare avanti, sono la figlia Emily, che non vuole lasciare orfana, e la coinquilina April, la quale lo sprona a ritornare a vivere. Un giorno Matthew accompagna la donna a Belmont e si imbatte in una sorta di svendita in un cortile. Girando fra gli oggetti lui nota un MacBook Pro con un adesivo in vinile sul coperchio comprendente la firma "Emma L.". Matthew lo acquista e una volta avviata l'accensione trova tra i documenti delle foto della proprietaria precedente. La contatta via e-mail e inizia così la conoscenza di Emma Lovenstein. Lei è una sommelier in un prestigioso ristorante di New York, che ha un solo uomo fedele nella sua vita, ovvero il suo shar pei Clovis. Matthew e Emma chiacchierano via e-mail scoprendo di avere molte affinità, così April lo sprona a farsi avanti. Lui di getto la invita a cena e Emma accetta, nonostante sia solo la sera successiva. Lo stesso giorno, alla stessa ora, Matthew e Emma varcano la porta del ristorante "Il numero5" ma il tempo passa e nessuno dei due vede comparire l'altro. Furiosi litigano sul computer anche se sotto sotto c'è qualcosa che non va e forse il loro è solo un incontro mancato.
Quando prendo un libro di Musso, non ne rimangono mai delusa, dopo tutto è uno dei miei scrittori preferiti. Questa storia è un intrigo ai confini della realtà, che sfida le leggi del tempo e come sempre Musso riesce a creare suspence fino alla fine, quindi ve lo consiglio magari come regalo di Natale ;)

venerdì 24 novembre 2017

Ciao a tutti!
oggi è il Black Friday, la giornata nella quale gli statunitensi, dopo il giorno del ringraziamento, danno inizio allo shopping natalizio. Per questa occasione Youcanprint ha proposto uno sconto del 40% sugli oltre 25000 libri cartacei e digitali presenti sul suo store, tra questi ci sono anche i miei quattro libri nei due formati. Perché non approfittarne per fare i regali di Natale?! Bene! Una volta, che avrete riempito il vostro carrello con i vostri acquisti, non vi resta che digitare in basso a sinistra il codice coupon BLACKSTORE24, cliccare "Applica sconto coupon" e procedere all'acquisto; avrete tempo solo fino alla mezzanotte di questa giornata, ovvero il 24 novembre.
Se foste propensi a scegliere uno dei miei quattro libri, a chi potreste regalarli?! Mah, io suggerirei:
  • "A passo di tango": a una persona passionale, come Alessandra che vive con passione il tango, lotta per non perdere il suo lavoro e ama alla follia Pietro(lo pagherete il cartaceo da 13euro a 7,80 e il digitale da 2,99 a 1,79)
  • "Un magico matrimonio": a una donna che vuole farsi trasportare da una storia d'amore che fino all'ultimo lascerà con il fiato sospeso: Lucilla e Tommaso avranno il lieto fine?!(costerà il cartaceo da 12,90 a 7,74 e l'ebook da 2,49 a 1,52)
  • "Per colpa di mamma": a chi vuole farsi due risate leggendo le avventure dei due fratelli della storia: Giulia alle prese con la ricerca di un partner e Andrea con mille donne ai suoi piedi ma in realtà ne desidera una sola(lo avrete cartaceo a 9euro invece di 15 e il digitale a 1,52 invece di 2,49)
  • "E alla fine...": a quelle che sono incuriosite dalla vita di un'insicura scrittrice Tea, che spinta dal suo migliore amico Francesco realizza i suoi più grandi sogni(lo sconto sarà cartaceo 8,40 invece di 14euro e l'ebook 1,52 invece di 2,49)
Tutti e quattro, comunque, vanno bene per chiunque abbia voglia di leggere storie dolci e che fanno sorridere. Sono ottime idee regalo per questo Natale ;)

martedì 21 novembre 2017


Ieri sera mi sono concessa la visione del film "Sotto il cielo delle Hawaii"(il suo titolo originale è "Aloha"), che volevo vedere da tempo.
Vi scrivo una breve trama: Dopo una brutta vicenda a Kabul Brian Gilcrest(Bradley Cooper) viene licenziato dall'esercito e dopo diverso tempo diventa il contractor di un miliardario Carson Welch(Bill Murray), che vuole mandare un satellite nello spazio per permettere le comunicazioni ai paesi sottosviluppati. Brian ritorna così a Honolulu per supervisionare i vari passaggi del lancio e l'Air Force gli affianca la capitano Allison Ng(Emma Stone); appena atterrato però non può fare a meno di notare la sua ex fidanzata Tracy(Rachel McAdams), che nel frattempo si è sposata e lo invita per conoscere i suoi due figli e ricordare il passato. Allison, intanto, lo segue ovunque e poco alla volta Brian rimane affascinato da lei, ma è un uomo che non ama intrecciare rapporti duraturi con le persone. Il progetto spaziale prosegue e Brian viene scombussolato dalla vita hawaiana, dal rinnovato interessamento di Tracy e dal modo di fare stuzzicante di Allison. Ad un certo punto Brian dovrà prendere serie decisioni sia sul piano lavorativo sia sul piano affettivo.
La storia racconta in modo romanzato il tentativo di un milionario di impadronirsi del cielo. Mi è piaciuta anche la storia d'amore fra il protagonista e la capitano dell'Air Force nella cornice paradisiaca delle Hawaii; invece non mi è piaciuto per niente il finale perché ti lascia un po'...così.

martedì 14 novembre 2017


Oggi vi parlerò del libro "Doppio gioco" di Kylie Scott. Come vi ho promesso la scorsa settimana, ecco l'ultima storia della Lick Series.
Vi scrivo una breve trama: Lizzy Rollins si ritrova davanti ad un test di gravidanza con un responso che non avrebbe mai voluto vedere. Tutto per essersi lasciata andare la notte delle nozze della sorella a Las Vegas con Ben Nicholson, il bassista degli Stage Dive. Da quella notte Lizzy ha trovato qualsiasi pretesto per evitare Ben, dato che suo cognato Mal gli ha sempre impedito di frequentarla. Solo che non può nascondergli la gravidanza, che vuole portare avanti anche da madre single. Alla cena per celebrare i due mesi di matrimonio di Anne e Mal, Ben si è fatto accompagnare da Sasha, la sua ragazza nonché naturopata, che tramite pochi indizi scopre che Lena e Lizzy sono incinte. Ben è sconvolto e non sa come comportarsi; in più Mal è furioso con lui perché ha infranto il patto di non toccare nemmeno con un dito la sua cognatina. Vengono alle mani ma Lizzy lo difende prendendosi tutta la responsabilità dell'accaduto, prima di rifugiarsi nell'appartamento che un tempo era della sorella. Mentre Lizzy ragiona su come risparmiare e incastrare la sua vita con l'arrivo del bambino, Ben va da lei per chiarire la situazione e trovare un accordo insieme. Sembra tutto risolto e la mente di Lizzy corre immaginando una vita assieme a lui e a Fagiolino con il lieto fine, ma Ben scappa sempre, forse perché ha paura di ammettere che è follemente innamorato di Lizzy.
Quest'ultima storia è molto tenera con i gesti del bassista così dolci e insicuri, che rivolge alla protagonista. Dopo aver letto "The Lick Series" posso dire di aver apprezzato in egual misura tutti e quattro i libri, perché ognuno di loro aveva un musicista rock strepitoso con una protagonista adatta alla loro personalità e le storie d'amore erano diverse, tanto da non farti annoiare nella lettura. Se poi venissi messa alle strette e dovessi sceglierne una sola, molto probabilmente risponderei che di questa "Lick Series" mi è piaciuto l'ultimo capitolo, ovvero "Doppio gioco" ;)

martedì 7 novembre 2017

 
Oggi vi parlerò del libro "Nessun pentimento" di Kylie Scott. Sono riuscita a leggere gli ultimi due libri della quadrilogia "The Lick Series"; ecco la terza storia.
Vi scrivo una breve trama: Lena Morrissey per una serie di casi fortuiti diventa l'assistente di Jimmy Ferris, il cantante degli Stage Dive. Il suo lavoro è di controllarlo ventiquattro ore su ventiquattro accertandosi che non ricaschi nel circolo vizioso dell'alcol e della droga. Mesi prima Jimmy, dopo l'ennesima overdose, era stato spedito dal fratello minore in una clinica per disintossicarsi; da quel momento tutte le attenzioni di Jimmy si sono concentrate sullo sport e sulla musica. Lena lo segue con attenzione e ogni giorno che passa insieme a lui, nonostante il suo comportamento burbero e dispotico, non può fare a meno di rimanere affascinata da Jimmy, anche se questi sentimenti se le tiene tutti per sé. Al funerale della mamma di Mal Lena si ritrova a dover affrontare una forte crisi di Jimmy, che vuole procurarsi dell'alcol per poter superare quel momento drammatico. Lei riesce a persuaderlo, allora lui l'abbraccia per cercare il conforto, che avrebbe trovato nell'alcol, e da quel momento Lena sente una forte empatia nei suoi riguardi, tanto da arrivare alla conclusione che si è innamorata di lui. Quando tornano nella villa di Jimmy a Portland, Lena cerca in qualsiasi modo di scacciare dalla sua mente il cantante degli Stage Dive. Vivere quotidianamente con lui, però, non l'aiuta così decide di andarsene. Quando Jimmy viene a saperlo, si arrabbia e vuole conoscerne la ragione. Lena, allora, gli rivela il suo amore e lui non è contento, ma allo stesso tempo non vuole che lei se ne vada, così Jimmy decide di farla disinnamorare di lui.
In questa terza storia mi è piaciuto il fascino tenebroso di Jimmy, che ha costruito intorno a sé una spessa corazza di durezza per nascondere la sua dolcezza agli altri, ma questo non sfugge alla protagonista. Ora non mi resta che darvi appuntamento alla prossima settimana per la recensione dell'ultimo libro de "The Lick Series" ;)